Vicini all’Avis di Venezia colpita ancora una volta da atti di vandalismo

Ancora una volta l’Avis comunale di Venezia ha subito atti di vandalismo nei giorni scorsi, quando i suoi volontari – prima di una riunione – hanno trovato la porta sfondata a calci. Da mesi, segnalano i componenti dell’Avis locale, la sede sarebbe oggetto di comportamenti incivili.

Pare che siano i soliti imbecilli che hanno riempito di graffiti i muri della sede, dove più volte i volontari dirigenti dell’Avis Veneziana hanno dovuto cambiare la serratura della porta, spruzzando pure all’interno uno spray particolare per rovinarla.

All’Avis comunale di Venezia, va la solidarietà e la vicinanza di tutte le Avis Siciliane, che in modo corale, condannano tali atti frutto dell’ignoranza di chi non conosce i veri valori della vita. Come presidente dell’Avis Regionale Sicilia, condividendo il messaggio del presidente nazionale Briola, riaffermiamo  le sue parole: Vorrei esprimervi la mia più sincera solidarietà. Il gesto sconsiderato di alcuni incivili non incrini i vostri sforzi, ma li anzi li rafforzi in questi momenti già difficili per la nostra società. Siano anche questi attacchi, dei quali ovviamente ci auguriamo che vengano trovati e puniti i responsabili, l’occasione per far crescere i nostri valori di unità, rispetto e condivisione”.