Torna la festa degli aquiloni, l’appuntamento annuale dell’Avis Comunale di Siracusa per sensibilizzare con gioia e colori la donazione e l’emergenza sangue.

Torna la festa degli aquiloni, l’appuntamento annuale dell’Avis Comunale di Siracusa per sensibilizzare con gioia e colori alla donazione di sangue. La festa degli aquiloni, giunta ormai alla sua sesta edizione, si svolgerà domenica 12 maggio 2019 dalle ore 10 in poi presso il piazzale sovrastante il parcheggio “Talete” di Ortigia. Una mattinata dedicata a tutte le famiglie e soprattutto ai più piccoli che con l’aiuto degli adulti potranno cimentarsi a far volare gli aquiloni. Sarà un’ottima occasione per trascorrere una mattinata all’insegna del sano divertimento, per far divertire i bambini e far rivivere agli adulti emozioni ormai dimenticate.

Per noi di Avis, spiega Nello Moncada, presidente dell’Avis Comunale di Siracusa, l’appuntamento annuale con la festa degli aquiloni, è un’occasione importante per condividere una giornata spensierata, di gioia e festa tra sogno, libertà e fantasia con i nostri donatori e presentare a tutte le famiglie l’importanza della solidarietà e del dono del sangue”.

“Si registra a Siracusa una grave carenza di sangue e per questo consideriamo necessaria l’attivazione dei donatori, in modo da assicurare le normali attività del reparto di Medicina trasfusionale dell’Ospedale Umberto I di Siracusa”. Questo l’appello del Presidente dell’Avis Comunale di Siracusa, Nello Moncada che esorta tutti i donatori e tutti cittadini in buone condizioni di salute a recarsi presso i punti di raccolta sangue per effettuare la donazione. “La donazione di sangue è un atto di civiltà verso l’ammalato, continua Nello Moncada. La nostra terra ha sempre saputo dimostrare di essere all’altezza delle aspettative. Chiediamo a tutti di aiutarci in questo momento a soddisfare le richieste della struttura sanitaria”.

Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana: ogni volta che se ne verifica una carenza, diventa drammatica non solo la gestione di eventi eccezionali, come possono essere gli incidenti, ma anche e soprattutto la quotidiana attività sanitaria che coinvolge la maggior parte degli interventi chirurgici, ma anche l’attività del pronto soccorso, le terapie oncologiche contro tumori e leucemie e le anemie di carattere medico.

“Ringraziamo già da ora calorosamente tutti i donatori il cui gesto spontaneo e gratuito permetterà di avere nuovamente a disposizione un elemento come il sangue che rimane, nonostante l’avanzare delle scoperte e delle tecniche, sempre insostituibile”, conclude il Presidente dell’Avis Comunale di Siracusa.

Donare il sangue e il plasma è un modo concreto di esprimere la solidarietà verso il prossimo, inoltre fa bene anche agli stessi donatori, perché grazie ai controlli effettuati periodicamente è possibile avere sempre sotto controllo anche la propria salute.

Stefania Asta

Responsabile Ufficio Stampa Avis Comunale Siracusa