A Scicli… con Avis, Adoces e Aido, Volontariato e Dono.

Nella splendida cornice di Piazza Aleardi a Scicli, il 7 Agosto, si è svolto l’incontro-evento “Volontariato e dono”, voluto ed organizzato da Avis Scicli ed Aido Scicli.

Dopo il saluto delle due Presidenti Stefania Vilardo (Avis Scicli) e Katia Trovato (Aido Scicli) e di uno dei nostri dirigenti, nonchè tesoriere Avis Sicilia, Giovanni Puglisi, il dibattito, guidato dalla voce narrante di Salvatore Mandarà – Consigliere Nazionale Avis – si è incentrato sulla scelta di trasformare la filosofia del dono in un concreto stile di vita a 360°, donando plasma, sangue, midollo, organi e tessuti, cellule.

Si sono susseguiti gli interventi del Direttore Sanitario Avis Scicli, Dott. Giovanni Bonvento, che ha tra le altre cose voluto ringraziare tutti i donatori che in questo difficilissimo periodo sono riusciti a dare un grandissimo supporto alla nostra Avis permettendoci non solo di non arretrare, ma di crescere, adattandosi alle nuove regole dettate dall’emergenza Covid e rispondendo sempre puntualmente e con entusiasmo all’impegno preso.

Hanno preso parola poi i fratelli Maurizio e Giorgio Pluchino che hanno parlato della nascita di Aido Ragusa, di cui sono rispettivamente Presidente Comunale e Presidente Provinciale, come un germoglio di speranza dopo un evento luttuoso che ha colpito entrambi, la perdita di un figlio per Maurizio, di un nipote per Giorgio.

Un altro ospite illustre è stato Andrea Caschetto, Ambasciatore del sorriso, emblema del “dono” nella più nobile delle accezioni, dato il suo impegno non solo “social” ma anche e soprattutto concreto in favore dei bambini e dei più sfortunati, che nel suo intervento ha voluto sottolineare quanto importante sia trasmettere la gioia del dono ed il cercare di coinvolgere e sensibilizzare il più possibile nuovi aspiranti donatori, per dare ancora più forza e valore alla propria scelta e diventare un’ispirazione per gli altri.

Un’altra preziosa testimonianza è stata quella di Giacomo Giurato, Presidente di Adoces Sicilia, sopravvissuto a un tumore del sangue, che ha voluto dedicare tutto il suo impegno nella promozione del dono di cellule staminali.

L’iniziativa ha avuto un’ottima riuscita e, ci auguriamo, una grande presa nei cuori e nelle coscienze di tutti, affinchè il grande potere della civiltà solidale, di cui noi di Avis siamo instancabili sostenitori insieme a tutte le altre associazioni amiche presenti, possa essere sempre più una realtà ed un impegno quotidiano per tutti.

(Caterina Lutri)