Liberate i 18 pescatori Italiani… in coro l’AVIS nella giornata Mondiale del Volontariato.

Nella Giornata Mondiale del Volontariato, che si celebra come ogni anno il 5 dicembre, il pensiero non poteva che non andare a loro… ai Diciotto pescatori di Mazara del Vallo. Sequestrati da oltre tre mesi nell’ indifferenza del mondo… in Libia,  e prigionieri con accuse incomprensibili, dalle milizie di Haftar.

Sono nostri conterranei privati da un diritto divino chiamato Libertà, dal signore della guerra, il più potente della Libia che probabilmente li vorrebbe usare come merce di scambio con l’Italia.

Purtroppo in questo caso l’opinione pubblica, continua ad essere silente ed indifferente e non sta mostrando come in altri casi la sua indignazione e sdegno.

Lo sgomento e la rabbia,  è manifestata  anche dal Volontariato e da tutti i donatori delle Avis in Sicilia che chiedono in coro  la liberazione.

Spero che la vicenda dei pescatori non risulti meno importanti, rispetto ad altre storie che in passato ha visto unire, sotto un’unica bandiera, tutte le forze politiche. Come se i pescatori di Mazara del Vallo fossero italiani di un’Italia minore, appartenenti a una categoria troppo umile per cui non vale la pena prestare tanta attenzione.

Abbiamo sempre festeggiato quando qualche italiano è stato liberato dopo lunghe e onerose trattative.

Adesso tocca a loro… e Buon Volontariato a tutti.

Salvatore Mandarà presidente dell’Avis Regionale Sicilia.