Le massime autorità, civili e militari della provincia, promuovono l’Avis di Ragusa

L’Avis di Ragusa ha vissuto oggi una giornata veramente storica nella quale tutte le Istituzioni del territorio hanno dimostrato, con la loro presenza, l’alto valore della solidarietà e della civile convivenza con la comunità iblea. La “Giornata della donazione in divisa”, in programma nei locali dell’Avis ha visto la partecipazione del Prefetto  S.E. Filippina Cocuzza, del Sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì e di tutte le forze dell’ordine che hanno aderito all’iniziativa, fortemente voluta dal presidente Avis Comunale Paolo Roccuzzo. In particolare erano presenti i massimi rappresentanti della Questura di Ragusa, del Comando Provinciale dei Carabinieri, del Comando provinciale della Guardia di Finanza, del Comando della Capitaneria di Porto, della Polizia Stradale, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste, della Polizia Provinciale e del Comando dei Vigili Urbani di Ragusa. Con piacere e con orgoglio si ripropongono alcuni   commenti  sulla giornata di oggi.

Ho accolto con piacere l’invito ad aderire alla meritoria iniziativa promossa anche quest’anno dall’AVIS iblea –sottolinea S.E. Il Prefetto di Ragusaappuntamento di  grande importanza  che gli uomini e le donne appartenenti delle Forze dell’Ordine  hanno con generosità e convinzione scelto di sostenere con la donazione di sangue che nel tempo ha contribuito a fare  collocare l’operatività dell’Avis ragusana su un piano di eccellenza.  La mia presenza alla meritoria iniziativa di oggi   vuole essere pertanto un ulteriore  riconoscimento  dell’impegno profuso negli dall’Avis Iblea  nella promozione della campagna di sensibilizzazione; un gesto che conferma e rafforza la vocazione di mettersi al servizio del prossimo, non solo per prevenire e reprimere gli illeciti, ma anche e soprattutto per supportare quanti legano la propria esistenza a un piccolo gesto di grande generosità. All’Avis di Ragusa va il mio grazie più sentito, nella piena consapevolezza che la donazione di sangue di oggi rappresenta un grande messaggio di solidarietà che attesta  il profondo senso di altruismo delle Forze dell’Ordine non solo nel prevenire e reprimere gli illeciti, ma anche nell’aiutare chi soffre. Un impegno quindi  che deve continuare oltre la giornata speciale!!!

Partecipare, come istituzione, alla giornata della donazione del sangue in divisa- afferma il Questore di Ragusa, Salvatore La Rosa- è stato il giusto riconoscimento al lavoro e alla dedizione dellAVIS ragusana, una vera eccellenza del volontariato del nostro territorio. Che le donne ļ gli uomini della Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia donino il proprio sangue per gli altri non è ovviamente una novità, sia perché tanti sono i donatori tra gli uomini in uniforme, sia perché idealmentelo fanno tutti i giorni sulle nostre strade, al servizio del cittadino.  Il motto della Polizia di Stato Esserci Sempremi sembra calzi perfettamente anche in questa occasione. Molti degli ospiti presenti hanno voluto ribadire con forza la vicinanza delle Istituzioni alla nostra Avis Comunale.

 “Oggi si celebra la giornata dedicata alla donazione in divisa. Una giornata segnata da una concreta collaborazione al bene comune. Presenti presso la sede dell’AVIS, i Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa-   sottolinea il Capitano Maria Chiara Soldano – in prima fila per partecipare alla donazione che rappresenta per l’Arma un grande gesto di solidarietà ed altruismo. Donare infatti, vuol dire fare qualcosa per gli altri senza aspettarsi nulla in cambio, ed è quello che ciascun Carabiniere fa nel quotidiano, mettersi al servizio dei cittadini e della comunità”.

La giornata della donazione in divisa- ha ribadito Chiara Morales Comandante della Polizia Penitenziaria di Ragusa- ha un valore fortemente simbolico, oggi la Polizia Penitenziaria si é sentita parte di quella grande famiglia che é l’Avis Iblea. É stata una splendida occasione per supportare la campagna di sensibilizzazione promossa dall’Avis iblea, che si è impegnata negli anni ad infondere nei cittadini e soprattutto nei giovani quel senso di solidarietà e di generosità insito nell’atto di DONARE.

Il dott. Roccuzzo nel ringraziare tutti gli ospiti, il Consiglio Direttivo Avis, e tutti quelli che hanno collaborato per il successo della giornata della donazione in divisa, ha commentato infine- L’evento di oggi ha una grande importanza, per l’alto esempio di solidarietà e generosità che le Istituzioni coinvolte manifestano sia verso le donazioni di sangue che per l’affermazione di stili di vita sani, rappresenta pertanto un forte incoraggiamento  all’Avis a proseguire nelle  attività che porta avanti,  in particolare verso i giovani per i quali le Forze dell’Ordine devono rappresentare un sicuro punto di riferimento, dimostrando, sia nelle emergenze che nella vita di tutti i giorni, una sensibilità ed un senso di responsabilità cui ogni cittadino deve essere riconoscente.

 

Giuseppe Suffanti