Le linee programmatiche di Avis Nazionale… con le Avis Regionali

Il 6 novembre, a Firenze, presso il Grand Hotel Adriatico si è svolta la Consulta dei Presidenti regionali e l’esecutivo Nazionale. L’incontro ha avuto come tema principale la presentazione del programma di mandato e l’analisi delle problematiche territoriali.
Già in sede di Consiglio Direttivo nazionale, i nostri Consiglieri Salvatore Mandarà e Vito Puccio, avevano dato un positivo contributo per avviare le politiche associative necessarie al fine di essere sempre pronti ad affrontare i cambiamenti normativi che ci vedono impegnati quotidianamente.
I Consiglieri avevano altresì rappresentato le nostre aspettative regionali in un rapporto di collaborazione reciproca per il raggiungimento del programma di mandato.
La presenza del Presidente regionale Salvatore Calafiore all’incontro ha evidenziato la necessità, condivisa da tutti i Presidenti regionali, di  informare e formare i nostri Dirigenti affinché possano sempre essere pronti ad affrontare le problematiche quotidiane.
Le modifiche statutarie, ed i nuovi regolamenti, sono attività che dobbiamo perseguire con l’ausilio e la collaborazione di Avis Nazionale che nel programma di mandato ha inserito quali punti essenziali: La partecipazione nei gruppi di lavoro del Consigliere Puccio e del Presidente del Gran Giurì Avvocato Vacirca che daranno il contributo della Sicilia a tali attività.
Per dar seguito a tali programmazioni il Consiglio Direttivo regionale nella seduta del  13 Novembre, ha già deliberato una serie di attività di mandato per la formazione di Presidenti, Tesorieri, Segretari nonché un aggiornamento per i Responsabili Udr e Responsabili e Referenti della qualità delle nostre capofila e punti di raccolta.
Nell’incontro con i Presidenti regionali sono emerse anche le esigenze della comunicazione in rete, necessaria per un sempre pronto ed immediato riscontro di tutto quello che necessita alla nostra realtà associativa per affrontare le tematiche quotidiane per cui oggi si richiede una preparazione del Dirigente diversa e più professionale rispetto alla figura del Dirigente di qualche anno fa.