L’ Attore Ninni Bruschetta… la Sicilia ha bisogno di nuovi donatori.

In provincia di Messina, cosi come in tutta la Sicilia c’è un punto di riferimento forte, a livello associazionistico, per i pazienti con Talassemia, Drepanocitosi e Emoglobinopatie: Le Fasted  Onlus,  riconosciute in ambito regionale e nazionale. Se pur dedita ad iniziative di sensibilizzazione sulla donazione di sangue, ha bisogno dell’aiuto di tutti per tenere alta l’attenzione sui pazienti con queste patologie, affinché non siano lasciati soli.

Un ruolo particolarmente importante lo svolge la Fasted Messina Onlus che opera all’interno di una città particolarmente difficile, cosi afferma Ninni Bruschetta, dove la solidarietà deve abbattere i muri, per costruire ponti nei confonti delle fasce più deboli. Ninni Bruschetta messinese, attore, regista lavora per il cinema, la tv e il teatro, conosciuto anche come scrittore per aver pubblicato il libro Il mestiere dell’attore edito da Bompiani, con una prefazione di Franco Battiato e poi tanto teatro e soprattutto presenze importanti in fiction e nel cinema  nelle  fiction Paolo Borsellino di Gianluca Maria Tavarelli, Il generale Dalla Chiesa di Giorgio Capitani e Aldo Moro – Il presidente. Nel 2007 interpreta il personaggio di Duccio Patanè, un direttore della fotografia cocainomane, nel telefilm Boris trasmesso dalla tv satellitare Fox, nonché in Boris – Il film. Dal 2008 al 2009 ha interpretato in Squadra antimafia – Palermo oggi il ruolo di Alfiere, poliziotto valoroso che muore nella seconda serie.   La sua disponibilità è l’espressione tangibile – dice Salvatore Mandarà coordinatore del CIVIS Sicilia – di un uomo carico di valori umanitari importanti dove la sua presenza e il suo contributo di immagine diventa di esempio per le nuove generazioni.  La diretta facebook del 7 maggio, con la partecipazione di Ninni Bruschetta e la disponibilità dei trasfusionisti Robertà Fedele e Tanino Crisà hanno contribuito ha  rafforzare l’idea di fare sistema, di fare rete con tutte le  associazioni presenti sul territorio messinese e siciliano per venire incontro ai 2700 talassemici presenti, assicurando quelle oltre 46.000 sacche di sangue che occorrono a garantire la vita.

La gratitudine del presidente Tony Saccà, di Salvatore Isaia, Paola Arcidiacono nei confronti di Ninni Bruschetta, Salvatore Mandarà e alla giovane Valentina Mercadante dell’avis giovani di Falcone.