Gli scacchi di scena all’Avis di Ragusa

Entrando nell’Auditorium “Saro Digrandi” dell’Avis Comunale di Ragusa è
stato come varcare la soglia di una scena fantastica nella quale, come per
incanto ci si ritrovava immersi in un’atmosfera surreale, a contatto con decine
di ragazzi e ragazze, seduti, in un silenzio assordante e concentrati sulle
scacchiere per dare il meglio di se stessi, nella competizione di scacchi
organizzata dall’Avis per gli alunni delle scuole secondarie di Ragusa.
Trentasette bandiere, in rappresentanza di buona parte delle nazioni del
mondo, facevano da cornice al 2° Torneo Avis di Scacchi, organizzato dal
prof. Elio Accardi, componente il direttivo Avis Comunale di Ragusa, in
collaborazione con “l’accademia degli scacchi” rappresentata da Oliviero
Ruggeri e da vari colleghi interessati. Cinque gli istituti di scuola superiore,
sessantaquattro gli alunni, divisi in sedici squadre, che a prescindere dal
risultato finale, che per la cronaca è stato vinto dal Liceo Scientifico, hanno
dato vita ad una bella competizione soprattutto per la serietà, lo stile e la
lealtà, con cui hanno affrontato i singoli incontri, dando un raro spettacolo di
maturità sportiva che fa onore all’Avis di Ragusa, agli organizzatori e a tutto il
mondo della scuola.

Giuseppe Suffanti