Doniamo sangue con l’Einaudi. Una Pasqua all’insegna della solidarietà

Pasqua all’insegna della solidarietà per l’Istituto Einaudi di Siracusa a favore di bambini, anziani e di chi ha bisogno di cure e di aiuto.

Nella mattina di mercoledì 31 marzo, infatti, circa 40 membri dell’istituto, tra docenti e alunni saranno presenti presso la sede dell’Avis Comunale di Siracusa di Via Von Platen, 40 per effettuare il primo controllo pre-donazione, o per donare sangue intero o plasma. “Doniamo con l’Einaudi” è un’iniziativa proposta da tutto il consiglio scolastico e che vede in prima linea sia la Preside dell’Istituto,la Dottoressa Teresella Celesti, anche lei donatrice periodica, che la Prof.ssa Marilena Sinatra, da anni dedicata alla sensibilizzazione alla donazione di sangue e del midollo osseo, essendo lei referente Admo della Sezione di Siracusa.

Grazie alla spinta di questa insegnante, infatti, durante la mattinata alcuni ragazzi, si tipizzeranno per entrare a far parte del registro IBMDR per diventare possibili donatori di midollo osseo.

<<La nostra scuola crede nei ragazzi come motore di cambiamento della società, sottolinea la Dottoressa Teresella Celesti. Grazie alla collaborazione fra docenti e studenti il 31 marzo saranno presenti in prima linea per donare, stiamo puntando molto al volontariato e alla donazione come strumento di formazione della persona nella sua interezza, nell’ottica di sviluppare una maggiore responsabilità civile>>.

<<“Doniamo con l’Einaudi” vuole sottolineare lo spirito di solidarietà e condivisione che dovrebbe caratterizzare le festività pasquali – ha dichiarato la Prof.ssa Marilena Sinatra. Questa iniziativa è un modo per far scoprire alle giovani generazioni il piacere del dono, un gesto semplice che può regalare un sorriso e soprattutto salvare vite umane>>.

<<Ringrazio l’Istituto Einaudi e tutto il suo corpo docente per aver organizzato questa splendida giornata di solidarietà, fa eco il Presidente dell’Avis Comunale di Siracusa, Nello Moncada. L’Avis, infatti, promuove non solo la donazione periodica come atto concreto per rispondere a un bisogno di salute, ma anche un percorso culturale che educhi a uno stile di vita sano. Per l’Avis Comunale di Siracusa, conclude il Presidente, è molto importante collaborare con altri soggetti, in primis con il mondo della scuola, che permette di aumentare la sua penetrazione tra le nuove generazioni e veicolare messaggi positivi per incrementare la partecipazione dei giovani alla vita sociale>>.

Felicissimi anche i ragazzi che prenderanno parte a questa iniziativa! <<Poter partecipare anche noi a questa giornata di solidarietà, ci spiegano due di loro, l’abbiamo ritenuta un’ottima occasione per fare del bene al prossimo, e quindi in fondo di fare del bene anche a noi, perché l’atto del donare sicuramente arricchisce. Non è retorica, aggiungono i due studenti siracusani, ma è una decisione che per noi è partita dal profondo del cuore, perché, grazie all’invito fattoci dai nostri insegnanti, abbiamo sentito come un dovere la possibilità di aiutare il prossimo con un gesto in fondo molto semplice. Sicuramente sarà la prima donazione di una lunga serie”.

Come Avis Comunale di Siracusa diamo il benvenuto ai nostri nuovi giovani membri.