Dipingi l’Admo e doni la vita.

L’idea di una estemporanea, mettendo insieme tantissimi artisti, diversi tra loro, ma accomunati dai valori di amicizia, di solidarietà e di altruismo, è venuta come sempre al nostro presidente Admo Ragusa e guerriero Claudio Canni.  A lui piace stupire, piace creare sempre qualcosa di nuovo e di diverso per sensibilizzare il prossimo alla donazione, si alla donazione intesa… dare agli altri senza nulla pretendere in cambio è diventato il so modo di vivere. Nel suo percorso di vita fatto di gioie, dolori e felicità, vuole trasmettere non solo le sue emozioni, raccontando il senso della vita,  ma anche, così è accaduto qualche giorno fa a  Marina di Ragusa in Piazza Duca degli Abruzzi, gremita anche per l’occasione, attraverso l’arte, la pittura espressione di artisti che con il loro punto di vista hanno creato e donato, vere opere d’arte. Ecco allora l’importanza del dono che viene dipinto da artisti impregnati di valori di vita, perché l’arte, anche se in modo diverso è un dono – dicono Mascia Vacante e Noemi Canni volontarie Admo –  un quadro o un semplice dipinto, può trasmettere non solo emozioni, ma anche messaggi di speranza per quello che noi continuiamo a chiamare… il diritto alla vita.

Presenti all’iniziativa il Sindaco di Ragusa Peppe Cassì, il presidente dell’Avis regionale Sicilia Salvatore Mandarà, il primario del trasfusionale di Ragusa Giovanni Garozzo con i medici che si occupano di donazione di midollo ed il presidente dell’Aido del ragusano Maurizio Pluchino, e tanti volontari e sostenitori dell’Admo di Ragusa.