Lo spillino avis a Pietro Bartolo per terre diverse stesso sangue…

Non poteva che non ricevere anche il riconoscimento dell’Avis Regionale Sicilia, Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, dal 1991 si occupa del poliambulatorio dell’isola. Da sempre in prima linea nel soccorso ai migranti, si è meritato numerose onorificenze, tra cui il titolo di «Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana» conferitogli dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il premio Sérgio Vieira de Mello (Cracovia 2015) e il premio Don Beppe Diana. È uno dei protagonisti di Fuocoammare (Orso d’oro 2016) di Gianfranco Rosi.

La stretta di due mani che si cercano sono l’essenza di tutto il domani – dice Salvatore Mandarà – dove le nuove
generazioni senza stereotipi ma nella pienezza dei loro desideri e delle loro aspettative debbono capire che se pur provenienti da Terre diverse il colore del Sangue rimane sempre lo stesso.

Sostenitore dell’accoglienza di migranti e richiedenti asilo e della necessità di corridoi umanitari contro la tratta degli esseri umani, ha preso parte come ospite a diverse trasmissioni televisive italiane per parlare di Africa, Asilo Politico, Cinema, Clandestinita’, Discriminazione, Donna, Guardia Costiera, Immigrazione, Infanzia, Integrazione, Lampedusa, Libia, Malattia, Mare, Marina, Navigazione, Ong, Prostituzione, Rifugiati, Salute, Schiavitu’, Sessualita’, Sfruttamento, Stranieri, Tratta Di Esseri Umani, Violenza. Un grande uomo non può che non avere la stima, il rispetto e il sostegno di Avis.