La festa della donna secondo l’Avis Comiso

Comunale Comiso
Ogni scusa è buona. Così si può riassumere quanto avvenuto in occasione della Festa della Donna a Comiso, durante la manifestazione artistico-culturale, Cuore di Donna, organizzata dall’artista comisana Daniela Sellini. 

L’Avis, con il presidente regionale Salvatore Mandarà e con il presidente della sezione comunale di Comiso Salvatore Barone, hanno presentato quello che di più naturale esiste in natura, il dono alla vita e l’importanza di sostenerlo con la donazione del sangue.

La necessità di sangue è quasi un bisogno primario e, in occasione di questa kermesse, si è ribato a gran voce, l’importanza del donatore e del suo gesto senza il quale non si può garantire la sopravvivenza a chi, ogni giorno, vive con la speranza che qualcuno vada a donare il sangue. 

L’accento è stato posto sulla necessità di andare a donare e di far donare anche perchè, spesso, le scorte di sangue non sono mai abbastanza.

Grazie al presidente Salvatore Mandarà e al presidente Salvatore Barone i quali trovano sempre il modo e il luogo di portare avanti l’obiettivo che Avis si prefigge, ogni scusa è buona per invogliare a donare il sangue.