A Enna un momento per rafforzare la comunicazione associativa in rete

Enna- Circa cinquanta volontari avisini, provenienti da tutta la regione, si sono ritrovati, a Pergusa, il  17 e il 18 novembre, per un corso di formazione, elemento ritenuto essenziale dall’associazione, dal titolo Gli strumenti del marketing e della comunicazione. Un momento per rafforzare la comunicazione associativa in rete e l’immagine dell’Avis negli ambiti territoriali al fine di sensibilizzare alla cittadinanza attiva ed alla solidarietà sociale, veicolano la promozione attraverso la promozione sui social e il web.

“Dobbiamo creare- ha dichiarato il Presidente regionale, Salvo Mandarà – vicinanza con il territorio e coloro che potrebbero avvicinarsi alla nostra associazione, incidere con politiche associative dentro le scuole. Siamo pronti per far nascere una rete comunicativa in continuo aggiornamento, che permetterà una condivisione delle attività regionali ed un confronto con le altre realtà”.

Ad aprire i lavori, dopo i saluti dei presidenti provinciali presenti, é stato il vicepresidente vicario di Avis Sicilia, Maurizio Gatto, che ha parlato dell’importanza della formazione, costante e multidisciplinare, e dell’informazione, sottolineando come l’associazione partecipi ai cambiamenti della società agendo con professionalità e competenza. Salvo Mandarà, ha dato ai partecipanti le direttive per scrivere un articolo di giornale e mostrato il sito dell’avis regionale. I lavori della mattinata sono stati chiusi da Maria Elena Spalletta, segreteria della Consulta giovani Sicilia, che ha evidenziato il ruolo fondamentale dei giovani all’interno di Avis e l’importanza del gruppo di lavoro. Nel pomeriggio, Orazio Emmolo e Federico Boscarino , rispettivamente founder account e Social Media Manager di Formability, hanno fornito le nozioni pratiche per realizzare un’eccellente comunicazione sul web, in particolare sui social, e non solo.

Presenza molto gradita, soprattutto dai giovani volontari, é stata quella del presidente nazionale , Giampietro Briola, che nel suo intervento, oltre a parlare della comunicazione in Avis nazionale, si è concentrato proprio su di loro. “Non é vero – ha dichiarato Briola- che i giovani sono il futuro dell’associazione, loro sono il nostro presente”. A tal proposito, Lucia Scala, coordinatrice regionale della Consulta, ha espresso la totale disponibilità dei giovani avisini per tutte le attività in cui verrà chiesta la loro partecipazione.

Nella giornata di domenica, Orazio Emmolo e Maria Elena Spalletta, hanno chiesto ai presenti di dividersi in gruppi e realizzare una campagna di comunicazione e relativo comunicato stampa su un evento riguardante Avis, mettendo in pratica ciò che avevano appreso durante il corso, e confrontare il risultato con gli altri. I momenti di queste due giornate sono stati immortalati in un reportage fotografico realizzato da Damiano Ficili.

A fine corso tutti i formatori hanno espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto e l’attenzione di tutti i partecipanti, che, proprio come ha suggerito il presidente regionale, hanno arricchito le loro conoscenze sul tema della comunicazione e dell’informazione senza trascurare il piacere di divertirsi e stare insieme in armonia. ” Da oggi – ha dichiarato un emozionato e soddisfatto Mandarà – possiamo dire di aver creato un gruppo capace di lavorare insieme, confrontarsi e portare avanti i valori della nostra associazione”.